ESCLUSIVA TE - Brivio: "Spezia è una squadra forte ma noi abbiamo bisogno di punti"

 di Andrea Piras Twitter:   articolo letto 108 volte
© foto di Federico Gaetano
ESCLUSIVA TE - Brivio: "Spezia è una squadra forte ma noi abbiamo bisogno di punti"

Un derby può dare una svolta al campionato biancoceleste. Lunedì sera i Diavoli Neri affronteranno lo Spezia nel monday night al Comunale. In vista di questa sfida, TuttoEntella.com ha avuto il piacere di contattare in esclusiva il difensore Davide Brivio.

Brivio, il momento non è dei migliori. Il 2018 è iniziato con due sconfitte.
“Siamo partiti male ma lunedì abbiamo l’occasione per rimediare a queste due sconfitte di fila e dobbiamo uscire da questa situazione. Siamo nella zona calda della classifica e abbiamo bisogno di punti. Dobbiamo metterci quel qualcosa in più che non abbiamo messo nelle due gare precedenti”.

Che Spezia si aspetta domani?
"Credo che vedremo uno Spezia che verrà qui per vincere. Noi dovremo essere bravi a riuscire a fare quello che stiamo provando a fare in settimana. Cerchiamo di far punti che sono quelli che ci servono”.

Può essere la partita giusta per accendere la scintilla?
“Tutte le partite sono importanti, ma questo derby può dare una carica in più e sicuramente se facessimo risultato può essere quella spinta che ora non abbiamo ancora avuto. Sappiamo che è difficile, loro sono forti e secondo me puntano ai playoff”.

Lei è uno degli elementi più esperti nello spogliatoio. Voi più grandi date consigli ai più giovani in questo momento?
“Sì però siamo un gruppo affiatato che lavoro e anche i giovani si sono messi a disposizione, lavorano tanto. Noi che siamo i più esperti dobbiamo essere da esempio, ma loro sono riusciti a calarsi nella realtà. Adesso vedo che sono consapevoli di quello che fanno e noi li possiamo aiutare in certe circostanze ma, ripeto, sono molto preparati”.

Come si sono integrati i nuovi?
“Subito bene perchè tanti si conoscevano già da prima. Poi essendo un gruppo sano si sono integrati subito bene”.

Quanto pesano gli infortuni di Troiano, Luppi e Diaw e in passato di Nizzetto e Ceccarelli?
“La squadra era cambiata tanto e avevamo un nostro assetto. Il calcio però è questo, se ci sono degli infortuni dobbiamo dimostrare di essere squadra per superare queste difficoltà. Penso però che i nuovi e quelli che c’erano prima sanno quello che si deve fare. L’unica cosa è che se non si fossero fatti male avremmo potuto essere più amalgamati ma è una cosa indicativa. Noi dobbiamo solo uscire da questo momento”.

Come è stato il suo inserimento a Chiavari?
“Fin da subito mi ha fatto una bella impressione. Sono arrivato e ho trovato veramente un gruppo di bravi ragazzi che lavorano. Ho trovato una situazione perfetta sia dal punto di vista della società ma anche dalle persone che lavorano che sono bravissime e si sono messe a disposizione. La città è molto bella, per il momento non c’è niente che non mi piace, sia come Chiavari che come società Entella che come squadra. Voglio solo uscire da questo momento per completare la situazione”.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DELL'ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE WWW.TUTTOENTELLA.COM