ESCLUSIVA TE - Icardi: "L'Entella deve continuare così, obiettivo migliorare"

28.12.2018 16:54 di Andrea Piras Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TE - Icardi: "L'Entella deve continuare così, obiettivo migliorare"

Il 2018 sta per andare agli archivi. Il tour de force dell'Entella sta per terminare con il match casalingo contro il Gozzano che va a chiudere il cerchio. Per fare il punto della situazione in casa biancoceleste, TuttoEntella.com ha avuto il piacere di contattare in esclusiva il centrocampista Simone Icardi.

Simone, mercoledì avete fatto un bel regalo di Natale ai tifosi.
"Diciamo che è stato un regalo a tutti quanti. E’ stata una partita importante, uno scontro diretto. A noi mancano partite ma siamo comunque lì. Siamo riusciti a mantenere la porta inviolata contro una squadra forte che ha segnato tanti gol".

Già tre gol in stagione, due in uno stadio importante.
"Specialmente se la tua categoria è la C. Calcare quei palcoscenici è bello, pensa segnare e per di più una doppietta".

Quanto può servire da spinta quella partita?
"Serve comunque tanto. Vincere aiuta sempre, ti fa crescere il morale e tenere l’entusiasmo alto. Viceversa quando sei in un momento complicato hai il morale basso. Vincere aiuta sempre a vincere e ti fa recuperare quando le fatiche sono tante".

E’ stato un finale di 2018 tosto con tante gare ravvicinate.
"Diciamo che ci siamo trovati in questa situazione e ci siamo calati nel migliore dei modi. Forse nel lungo periodo fra il ritiro e il campionato siamo riusciti a compattarci come gruppo con consapevolezza che giocando tante partite servivano tutti componenti della rosa. Chi gioca fa bene. La squadra è stata allestita bene e noi siamo bravi a farci trovare pronti".

Domenica c’è il Gozzano in un orario insolito per la C, le 12.30.
"Si respira aria di Serie A (sorride ndr). A parte gli scherzi, sarà partita complicatissima perchè anche all’andata loro ci hanno messo in difficoltà, difendono bene e ripartono. Sono una squadra neopromossa, ripeto, sarà complicato ma noi vogliamo chiudere in bellezza l’anno con i tre punti. Sarà difficile come le partite che abbiamo giocato prima della Carrarese, contro la Juventus Under 23 o l’Albissola. Quando troviamo squadre che si difendono bene c’è difficoltà nel scardinare le difese. Speriamo di farcela lavorando".

Come ti trovi nel gruppo?
"Da subito benissimo. Lo dissi immediatamente. Mi sono trovato bene. Grazie alla società che mi ha fatto sentire parte del gruppo. Passare dalla C alla B il salto è difficile, ci sono tante differenze ma, ripeto, mi sono trovato bene. Ora il gruppo è rimasto più o meno uguale rispetto all’anno scorso e siamo uniti ancora di più".

Dove può arrivare questa Entella?
"L'Entella deve continuare a fare quello che sta facendo: giocare ogni partita con questa voglia, con questo atteggiamento, con questa cattiveria e fame di vittoria. Dobbiamo ispirarci alle grandi squadre, italiano ed europee, che vincono una partita dietro l’altra senza mai fermarsi. L’obiettivo è fare sempre meglio, avendo la mentalità, l’approccio e gli obiettivi fissati".

Cosa chiedi dal 2019?
"Tutte le soddisfazioni che possiamo chiedere come squadra e di continuare così migliorando sempre a livello personale perchè c’è sempre margine".

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DELL'ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE WWW.TUTTOENTELLA.COM