ESCLUSIVA TE - Troiano: "Ancona? Vogliamo dare una soddisfazione alla nostra gente. Calendario? Ci poteva andare meglio"

04.08.2016 20:00 di Andrea Diamante   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TE - Troiano: "Ancona? Vogliamo dare una soddisfazione alla nostra gente. Calendario? Ci poteva andare meglio"

Manca ormai davvero pochissimo al debutto in gare ufficiale dei biancocelesti, soprattutto dopo essere stato stilato il nuovo calendario. Per fare un punto della situazione, dopo il ritorno a casa della squadra, TuttoEntella.com ha contattato in esclusiva il centrocampista nonché nuovo capitano dei diavoli neri Michele Troiano.

Dopo due settimane di ritiro a Brentonico  e i primi allenamenti a Chiavari come sta rispondendo il gruppo? “Abbiamo fatto un ottimo ritiro, ci siamo allenati bene, alla grande e ora ci apprestiamo a vivere la settimana più o meno tipo per affrontare domenica la prima partita ufficiale che sarà in Coppa Italia. Vogliamo farci trovare pronti, adattarci subito al nostro campo che essendo sintetico sappiamo che ci vuole un pochino. Stiamo trovando le distanze, provando il campo e le cose giuste per far si di fare una buona partita contro l’Ancona”.

Quali sono le richieste di mister Breda? “Il mister è un allenatore che da quando è arrivato si è integrato subito molto bene. Ci conosceva quasi tutti avendo visto  tutte le nostre partite dell’anno scorso, quindi si è adattato molto ai giocatori che ha in rosa e sta cercando di metterci le sue idee. Ha avuto un impatto positivo, è una persona positiva e penso che questo ci aiuterà durante l’anno”.

Come si sono integrati invece i nuovi innesti? “Diciamo che gli acquisti veri e propri sono solamente due ragazzi, poi gli altri sono tutti ritorni da prestiti. Penso che alla fine c’è stato tempo due settimane in ritiro per conoscere i compagni”.

Per te questa sarà una stagione importante perché, nonostante tu l’abbia già indossata, sarà la prima con la fascia di capitano al braccio. Una responsabilità ma anche un onore. “Si una responsabilità in più però penso che siamo fortunati perché siamo una squadra composta da tanti capitani, diciamo che la fascia è simbolica. Siamo in tanti che siamo stati capitani magari in altre squadre, questo è un vantaggio e nei momenti difficili possiamo tirare fuori qualcosa in più”.

Quali sono gli obbiettivi della squadra ma anche i tuoi personali per questa annata? “Gli obbietti personali vanno di pari passo con quelli di squadra. Penso che sarebbe già una gran cosa migliorare il risultato dell’anno scorso, però non facciamo proclami perché è un attimo trovarsi nelle zone difficili. Penso sia importante avere continuità in serie B, è un campionato lungo e più riusciamo ad ottenerla più potremmo ottenere risultati importanti”.

Domenica arriva l’Ancona, primo impegno ufficiale della stagione. “Essendo la prima partita che giochiamo in casa vogliamo dare subito una soddisfazione alla nostra gente, di ottenere un risultato positivo e passare il turno per poi andare a fare una bella partita contro una squadra di A”.

Ieri c’è stata la presentazione del calendario: debutto al Matusa con il Frosinone e poi due gare casalinghe consecutive. “Diciamo che ci poteva andare decisamente meglio però non si mai nel calcio. Loro sono appena retrocessi, magari non hanno ancora metabolizzato bene e non si calano subito nel campionato cadetto. Sono una squadra forte, importante, da temere e prepareremo la partita nel migliore dei modi perché sappiamo quanto è importante partire bene. Poi a settembre avremmo già disputato sette giornate e si potrà fare un resoconto, però l’importante è partire subito bene”.

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DELL'ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE WWW.TUTTOENTELLA.COM