Primavera, Mota Carvalho: "Non vedevo l’ora di confrontarmi con il calcio che conta"

 di Andrea Piras  articolo letto 1240 volte
Fonte: Ufficio Stampa
Primavera, Mota Carvalho: "Non vedevo l’ora di confrontarmi con il calcio che conta"

E' il grande colpo per la Primavera di Castorina. Dany Mota Carvalho, attaccante classe '98, ha esternato le sue prime sensazioni da giocatore biancocelste:

"Non vedevo l’ora di confrontarmi con il calcio che conta. In Lussemburgo ho avuto già la possibilità di giocare con i  professionisti, un fattore che ha inciso nella mia maturazione ma il  calcio italiano è tutta un’altra storia e sono impaziente di  cominciare a fare sul serio.

Se sono arrivato in un  club come l’Entella lo devo soprattutto alla ProEleven, l’agenzia che  cura i miei interessi e di tanti altri miei connazionali. Tengono  molto alla crescita del calcio portoghese, da raggiungere attraverso  la valorizzazione dei giovani: sono stati loro a consigliarmi il  trasferimento a Chiavari perché l’Entella è una piazza che ha la  stessa filosofia".