Tramutare la rabbia in carica agonistica: sabato si va a Brescia per uno scontro diretto importantissimo

Giornalista Pubblicista, collabora con Tuttomercatoweb.com e RMC Sport. Direttore di TuttoEntella.com, fondato il 7 giugno 2014
28.02.2018 12:40 di Andrea Piras Twitter:   articolo letto 84 volte
Tramutare la rabbia in carica agonistica: sabato si va a Brescia per uno scontro diretto importantissimo

Testa bassa e continuare a lavorare. La sconfitta interna contro il Cittadella ha lasciato parecchio amaro nella bocca dei tifosi biancocelesti. Nel gelo del Comunale, Arrighini ha punito i Diavoli Neri, molto contratti e poco propositivi nel primo tempo, più generosi e in palla nella ripresa. E' chiaro che abbiano inciso le sviste del direttore di gara con due rigori che mancano all'appello ma adesso è il momento di voltare pagina.

All'orizzonte c'è la sfida contro il Brescia. Le Rondinelle non hanno giocato la loro partita contro il Perugia, rinviata per la neve, e possono essere più riposati rispetto ai biancocelesti. Occorre però mettere in campo la rabbia agonistica accumulata ieri sera per tornare a far risultato.

Al "Rigamonti" non sarà facile, il Brescia è una squadra di qualità e che arriva da un momento positivo. Nelle ultime quattro partite i lombardi hanno ottenuto tre vittorie e un pareggio. Concentrazione e attenzione sono le caratteristiche che non dovranno mai mancare per ritornare a Chiavari con un sorriso in più.