Calaiò: "Pensiamo all'Entella. Ogni partita come una finale"

12.03.2018 16:00 di Redazione TuttoEntella Twitter:   articolo letto 60 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Calaiò: "Pensiamo all'Entella. Ogni partita come una finale"

Tra i protagonisti del netto successo del Parma hai danni del Pescara c'è di sicuro Emanuele Calaió, autore della rete che ha sbloccato il risultato. Queste le parole dell'attaccante gialloblu prossimo avversario dell'Entella riportate dal sito ufficiale parmacalcio1913.com:

"Non potevo scegliere giornata migliore, per segnare la mia centesima rete in B. L’ho fatta con la maglia del Parma e di questo sono felicissimo. Sono contentissimo, oltretutto, perché abbiamo vinto con quattro gol in un campo difficile contro un avversario che aveva cambiato allenatore in settimana e aveva molta voglia di riprendersi e risollevarsi.

Abbiamo conquistato una vittoria netta. Siamo strafelici. Sono tre punti pesanti, che danno continuità ai nostri risultati. Dobbiamo proseguire così. Ora non c’è più tempo per sbagliare. Se vogliamo fare qualcosa di importante, dobbiamo fare più punti nel girone di ritorno che in quello d’andata. Dobbiamo pensare partita dopo partita e non al futuro, al recupero con il Palermo o agli scontri diretti. Ora pensiamo alla Virtus Entella. Per noi ogni partita deve essere una finale. Se dobbiamo fare qualcosa di importante, dobbiamo ragionare con questa mentalità e mettere in campo l’atteggiamento delle ultime due gare.

Ho trentasei anni, ma finché sto così bene e mi diverto ho sempre voglia di giocare. Non dimentichiamoci, però, che la società ha opportunamente investito tanto su un attaccante come Ceravolo. E’ giusto che il mister dosi le energie di entrambi, alternandoci. Davanti abbiamo giocatori importanti. Per il lavoro che vuole il nostro allenatore, fatto di pressing, di ritorni e di partecipazione alla manovra, il nostro gioco da attaccanti è molto dispendioso. Alternative per ogni ruolo, in una squadra come il Parma, ci vogliono. Dediche per il mio centesimo gol in B ce ne sarebbero tante da fare. Alla mia famiglia e ai miei figli, ma oggi voglio riservare il mio pensiero particolare per questo mio traguardo a Davide Astori e alla sua famiglia. Quanto è successo ad Astori ci ha sconvolto tutti. Questo gol e questa vittoria la dedichiamo a lui. Seppur io non lo conoscessi personalmente. Davide fa parte di noi“.