Rastelli: "I primi 30 minuti non mi sono piaciuti, andare sotto rende tutto complicato"

01.09.2019 00:29 di Redazione TuttoEntella Twitter:    Vedi letture
Fonte: cuoregrigiorosso.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Rastelli: "I primi 30 minuti non mi sono piaciuti, andare sotto rende tutto complicato"

Dopo la sconfitta contro i Diavoli Neri, il tecnico della Cremonese Massimo Rastelli ha parlato in conferenza stampa:

"I primi 30 minuti non mi sono piaciuti, sembravamo timorosi e inspiegabilmente imbambolati. A volte la poca lucidità annebbia la mente, ci venivano male cose che solitamente in allenamento facciamo bene. C’era tutto per partire con entusiasmo e leggerezza: il pubblico splendido e la vittoria con il Venezia potevano farci partire con un inizio diverso. Mi aspettavo un passo falso, ma dispiace che sia arrivato alla prima in casa. Noi siamo un diesel, cresciamo con il passare dei minuti: nel secondo tempo abbiamo creato tanto cercando di raddrizzare la gara, abbiamo fatto 14 tiri in porta. Ho mantenuto il sistema di gioco cambiando solo una caratteristica. Piccolo ci ha dato una mano nell’uno contro uno, con lui le cose sono andate meglio.

Andare sotto rende tutto complicato. Alcune loro ripartenze ci hanno messo in difficoltà, rimane il rammarico dei primi trenta minuti. Quando uno perde poi vuole rigiocare subito, però la sosta ci servirà a capire cosa dobbiamo migliorare e ad aumentare il minutaggio degli ultimi arrivati. Dovremo essere pronti per fare bene subito a Pisa. I ragazzi stanno lavorando bene, non c’è nessuna distrazione. Non stiamo pensando al mercato, ma almeno finirà e da lunedì sapremo quale sarà l’organico completo della Cremonese".