All'ultimo respiro: una zuccata di Caturano piega (2-1) la Pro Vercelli

13.02.2019 20:25 di Andrea Piras Twitter:   articolo letto 230 volte
All'ultimo respiro: una zuccata di Caturano piega (2-1) la Pro Vercelli

Serviva un mercoledì da Diavoli e così è stato. L’Entella conquista tre punti d’oro al Comunale battendo al 90’ la Pro Vercelli. Dopo un primo tempo giocato ad alta intensità i chiavaresi hanno sofferto di più nel secondo tempo ma i cambi e il cuore immenso dei ragazzi di Boscaglia hanno permesso di cogliere una vittoria importantissima per il prosieguo del campionato.

TUTTO CONFERMATO PER BOSCAGLIA - Nessuna novità di formazione rispetto a quanto trapelato alla viglia per mister Boscaglia. In porta c’è Andrea Paroni con Belli a destra, Pellizzer e Chiosa al centro e Crialese a sinistra. A centrocampo capitan Nizzetto al fianco di Eramo mentre Paolucci è play centrale davanti alla difesa. In attacco spazio a Mota Carvalho e Mancosu con Iocolano sulla trequarti.

MONOLOGO BIANCOCELESTE - Partenza razzo dei Diavoli Neri che sfiorano il vantaggio all’ottavo con Eramo ma il destro del centrocampista si perde sul fondo. E’ il preludio al gol con Mancosu che entra in area e trafigge il portiere della Pro Vercelli con un precisissimo diagonale. Biancocelesti assoluti padroni del campo e ad un passo dal raddoppio sessanta secondi più tardi sempre con Mancosu che innescato da Mota Carvalho conclude dalla distanza trovando il palo. Il monologo biancoceleste ci porta al 22’ quando Mota Carvalho approfitta di una dormita della difesa piemontese, anticipa con la punta del piede Milesi e indirizza il pallone verso la porta di Moschin abile a respingere in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Chiosa sfiora di testa mettendo ancora a lato.

SALE IN CATTEDRA LA PRO - Al 26’ brivido sulla schiena dei tifosi presenti al Comunale: alla prima sortita offensiva Leonardo Gatto, su assist di Berra, supera Paroni ma si è alzata la bandierina dell’assistente che segnala una posizione irregolare dell’ex Entella e annulla il gol. Pochi istanti più tardi Emmanuello prende il tempo a Belli che lo stende in area di rigore. Per il direttore di gara non ci sono dubbi e dal dischetto Morra supera Paroni che aveva intuito la conclusione. Piemontesi ancora in avanti con Emmanuello che tenta la battuta dalla distanza ma la difesa dell’Entella respinge.

DUE OCCASIONI PER MOTA CARVALHO, LA DECIDE CATURANO - Il secondo tempo inizia con diverse scorrettezze da ambo le parti ma la prima occasione arriva al quarto d’ora quando Emmanuello conclude dalla distanza ma trova la presa sicura da parte di Paroni. La risposta arriva al 62’ quando Belli cerca la conclusione dalla distanza senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 71’ ancora Entella in avanti con Nizzetto che pesca Mota Carvalho in area ma il suo colpo di testa si perde sul fondo. A cinque minuti dalla fine ancora il portoghese riceve in area, si volta su Tedeschi e conclude con violenza mettendo incredibilmente alto sopra la traversa. Ad un minuto dal novantesimo però arriva la zuccata vincente di Caturano su corner di Nizzetto: l’attaccante biancoceleste anticipa Moschin e fa esplodere il Comunale.