Doccia fredda per l'Entella: a Busto biancocelesti battuti (2-0) dalla Pro Patria

13.04.2019 18:20 di Andrea Piras Twitter:    Vedi letture
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Doccia fredda per l'Entella: a Busto biancocelesti battuti (2-0) dalla Pro Patria

Sconfitta esterna per l’Entella. I Diavoli Neri vengono battuti 2-0 dalla Pro Patria e vedono complicarsi il cammino verso la promozione diretta. A complicare i piani dei ragazzi di Boscaglia c’è anche il contemporaneo successo per 2-1 del Piacenza sul Cuneo con gli emiliani di Franzini che ora tallonano i chiavaresi a -1.

TRIDENTE DAL PRIMO MINUTO - Nessuna novità di formazione per Roberto Boscaglia. Il tecnico baincoceleste si affida al tridente con Mota Carvalho e Mancosu alle spalle di Caturano. A centrocampo ancora out Nizzetto: al fianco di Eramo e Paolucci ci sarà Icardi. In difesa davanti a Paroni spazio al solito quartetto formato da Belli, Pellizzer, Chiosa e Crialese.

PRO PATRIA AVANTI - Primo squillo biancocelesti al settimo minuto con Icardi che serve Caturano. L’attaccante carica il destro e calcia, pallone che si perde su fondo. Al quarto d’ora la Pro Patria passa in vantaggio con Zaro, abile sugli sviluppi di un corner, a sfruttare un’indecisione di Paroni e a gonfiare la rete di testa. Al 22’ ancora Zaro serve al centro dell’area Colombo che trova una buona rovesciata, Paroni si riscatta e mette in corner. L’Entella ha subito il colpo e alla mezzora Zaro avrebbe la palla del raddoppio ma il suo colpo di testa trova la deviazione di un giocatore dell’Entella e termina a lato.

DOCCIA FREDDA - L’Entella parte subito forte nella ripresa. Al quarto un traversone di Icardi dal versante destro del campo viene arpionato in uscita da Tornaghi che anticipa Caturano. Al quarto d’ora chiavaresi vicino al pareggio con una verticalizzazione di Mancosu per De Luca che trova però l’opposizione di piede di Tornaghi. Sulla ribattuta, Mota Carvalho mette di poco a lato. Al 20’ la doccia fredda: Eramo commette fallo ai danni di Galli. L’azione si sviluppa ma quando il vantaggio non si concretizza, il direttore di gara fischia la massima punizione. Dal dischetto Le Noci non sbaglia. I Diavoli Neri accusano il colpo e non riescono a reagire. All’85’ Gucci prova a pungere in velocità ma Pellizzer evita che il passivo sia più pesante.