Doppio Ceter e l'Entella va al tappeto: al "Nespoli" festeggia (2-1) l'Olbia

23.01.2019 16:32 di Andrea Piras Twitter:   articolo letto 167 volte
© foto di Federico Gaetano
Doppio Ceter e l'Entella va al tappeto: al "Nespoli" festeggia (2-1) l'Olbia

Si ferma a cinque risultati utili consecutivi la serie dell’Entella. I Diavoli Neri escono sconfitti 2-1 dal “Nespoli” di Olbia trovando la prima sconfitta in campionato del 2019. Per i ragazzi di Boscaglia hanno pesato due disattenzioni in occasione dei gol di Ceter per una battuta d’arresto che brucia ma che non deve demoralizzare.

MANCOSU-MOTA CARVALHO IN ATTACCO - Roberto Boscaglia schiera Adorjan sulla trequarti alle spalle del tandem formato da Mota Carvalho e Mancosu. A centrocampo confermati Eramo, Paolucci e Nizzetto mentre in difesa a protezione della porta di Massolo ci saranno Belli a destra, Baroni e Pellizzer al centro e Crialese a sinistra.

BOTTA E RISPOSTA - Al quarto d’ora sono i padroni di casa che si rendono pericolosi con Ogunseye che serve Ragatzu, l’ex Cagliari si accentra e conclude di destro ma Massolo riesce a neutralizzare. Al 19’ ancora Olbia in avanti con Pennington che calcia al volo in seguito ad una respinta su corner di Massolo, Eramo è appostato al limite dell’area piccola e salva. Alla mezzora ci prova capitan Nizzetto che, servito da Eramo, si accentra e calcia con il mancino, Iotti respinge. Al 39’ Ragatzu si incarica della battuta di un calcio da fermo. Il suo cross è per Ceter che viene lasciato solo in area di rigore. Il calciatore dei bianchi di Sardegna gira di testa e supera Massolo. Due minuti più tardi ecco la reazione dei Diavoli con un cross di Eramo per Mota Carvalho che svetta sul secondo palo e pareggia i conti di testa.

CETER TROVA LA DOPPIETTA - La ripresa si apre con un’iniziativa di Ogunseye che tenta il sinistro ma viene Murat oda Baroni. L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Mancosu al 52’. L’attaccante biancoceleste riceve una verticalizzazione di Ardizzone e calcia di prima intenzione trovando la risposta di piede di Marson. Al quarto d’ora padroni di casa vicini al gol con una conclusione di Ragatzu dal vertice sinistro dell’area di rigore con il pallone che lambisce il palo alla destra di Massolo. Al 25’ un cross di Ragatzu trova Ceter in area che conclude malamente. A dieci dalla fine arriva il gol partita ancora di Ceter che trova un’incornata vincente su cross di Ragatzu mettendo alle spalle di Massolo. Nel recupero ci prova ancora Caturano ma il suo diagonale dal limite incrocia le gambe di Iotti.