Il Benevento cala il poker: biancocelesti battuti (0-4) al Comunale

22.02.2020 16:47 di Andrea Piras Twitter:    Vedi letture
Il Benevento cala il poker: biancocelesti battuti (0-4) al Comunale

Il Benevento non arresta la propria la corsa verso la Serie A. I giallorossi si impongono 4-0 al Comunale contro i Diavoli Neri dopo aver imposto la propria superiorità nei primi venticinque minuti di gioco.

Entella col doppio trequartista - Mister Boscaglia non avrà a disposizione Chiosa e Poli in difesa, oltre a Rodriguez in attacco. Debutto dal primo minuto per De Col sull'out di destra con Coppolaro che trasla al centro con Pellizzer mentre Sala completa il pacchetto arretrato a protezione della porta difesa da Contini. A centrocampo confermato il terzetto composto da Settembrini, Paolucci e Mazzitelli mentre in attacco Beppe De Luca sarà innescato da Schenetti e Dezi.

Uno, due, tre Benevento - La prima occasione è dei padroni di casa con un cross basso di Schenetti su cui Montipò esce bene anticipando Beppe De Luca. Il punteggio però si sblocca sessanta secondi più tardi con una conclusione di Sau che si insacca all’incrocio dei pali. Al quarto d’ora ecco servito il raddoppio con una sponda di Viola per Insigne che calcia di prima intenzione mettendo alle spalle di Contini. L’Entella accusa il colpo e presta il fianco al Benevento che al 25’ allunga ancora su un rigore procurato da Caldirola e trasformato da Viola. La reazione dell’Entella arriva sul finale di frazione quando Montipò respinge una conclusione di Schenetti.

Poker firmato da Coda - La ripresa si apre con un altro intervento di Contini a frenare il poker del Benevento. Il numero 13 biancoceleste su Moncini mentre al nono Sala svirgola un pallone che si stampa sulla traversa. Al quarto d’ora l’Entella potrebbe riaprire la sfida ma la conclusione in seguito ad un calcio di punizione di Mazzitelli esce di poco a lato. Alla mezzora ci prova Dezi ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. All’85’ Coda, entrato dalla panchina al posto di Moncini, cala il poker con una conclusione ravvicinata che non lascia scampo a Contini.