Il palo frena l'Entella: Schenetti risponde a Strizzolo, è 1-1 col Pordenone

09.11.2019 16:52 di Andrea Piras Twitter:    Vedi letture
Il palo frena l'Entella: Schenetti risponde a Strizzolo, è 1-1 col Pordenone

Termina con un pareggio interno il tour de force dell'Entella che si avvia alla pausa per le Nazionali con un punto ottenuto contro il Pordenone. Prestazione generosa per gli uomini di Boscaglia che a tratti hanno fatto vedere anche un ottimo calcio ma che però non sono riusciti a cogliere nel finale la superiorità numerica per il rosso a Burrai. Da segnalare anche una buona dose di sfortuna con la conclusione di Manuel De Luca che ha trovatosolo il palo.

Adorjan in regia, Bonini in difesa - Mister Boscaglia recupera i tre difensori acciaccati in settimana schierando sia Pellizzer che Poli al fianco di Bonini a protezione della porta di Contini con Chiosa che va in panchina. A centrocampo non ce la fa Nizzetto e allora dentro Adorjan in cabina di regia con Schenetti e Paolucci mezzali mentre gli esterni sono Eramo e Sala. In attacco confermata la coppia Mancosu-Giuseppe De Luca.

Doccia fredda Strizzolo - La prima occasione è di marca ospite con un calcio di punirne di Almici che termina sul fondo. L’Entella cresce di tono e con Adorjan innesca sulla destra Paolucci il cui cross per De Luca non viene controllato dalla Zanzara. Al decimo un’azione molto bella sull’asse Paolucci-Giuseppe De Luca porta l’attaccante al cross basso sul secondo palo ma Vogliacco salva. Un minuto più tardi è ancora il numero 7 biancoceleste a colpire di testa mettendo di poco sul fondo. Al 20’ la doccia fredda: una grande rovesciata di Strizzolo non lascia scampo a Contini e porta in vantaggio il Pordenone.

Schenetti risponde - La reazione biancoceleste arriva al 25’ con un cross dalla corsia di destra di Paolucci che pesca Giuseppe De Luca ma il suo colpo di testa da ottima posizione trova la presa sicura di Di Gregorio. Alla mezzora ancora Pordenone in avanti con Ciurria che cerca la conclusione dalla distanza ma Contini vede partire il tiro e lo neutralizza. Al 40’ Schenetti si mette in proprio accentrandosi dalla corsia di sinistra e fa partire una conclusione che si spegne alle spalle di Di Gregorio.

Boscaglia cambia l’attacco - La ripresa si apre con una ripartenza del Pordenone con Almici che percorre la corsia di destra e crossa alla volta di Candellone che calcia in gradinata. Al quarto d’ora mister Boscaglia cambia l’attacco sostituendo Mancosu e Giuseppe De Luca con Manuel De Luca e Morra ma la musica non cambia con gli ospiti che si fanno preferire per qualità della giocata nonostante non creino pericoli di rilievo alla porta di Contini. Al 23’ Eramo riceve dopo una bella combinazione fra Morra e Manuel De Luca e calcia dalla distanza trovando la deviazione in corner.

Entella in cattedra - Due istanti più tardi e i Diavoli Neri accarezzano il gol del vantaggio con una conclusione velenosa di Manuel De Luca che scavalca Di Gregorio colpisce il palo e attraversa tutta la linea di porta per poi uscire. I biancocelesti spingono con più rabbia e con Manuel De Luca sfiorano nuovamente il gol ma il colpo di testa dell’attaccante ex Alessandria viene salvato da Di Gregorio con un gran intervento; sulla respinta Morra da ottima posizione calcia sul fondo.

Forcing biancoceleste - Alla mezzora la partita cambia: Burrai, dopo un cartellino giallo, protesta eccessivamente guadagnando la via degli spogliatoi. Da quel momento l’Entella preme sull’acceleratore con Currarino che rimpiazza Bonini. Al 39’ Paolucci si incarica della battuta di un calcio di punizione dal lato sinistro del campo ma la sua conclusione si spegne sopra la traversa. Un minuto più tardi è Manuel De Luca a concludere con violenza dalla distanza ma il pallone deviato in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, Poli sale più in alto di tutti ma non inquadra lo specchio della porta. All’ultimo respiro Paolucci tenta la conclusione dalla distanza con il pallone che si perde sul fondo.