Succede di tutto al "Picchi": alla fine Pellizzer firma (4-4) una super rimonta

18.01.2020 16:55 di Andrea Piras Twitter:    Vedi letture
Succede di tutto al "Picchi": alla fine Pellizzer firma (4-4) una super rimonta

L'Entella non molla mai. Può essere questa la frase che riassume il match del "Picchi" di Livorno con i biancocelesti mai domi e capaci di rimontare prima tre gol agli amaranto e poi nel recupero il nuovo vantaggio dei padroni di casa.

Manuel e Beppe De Luca - Mister Roberto Boscaglia conferma il 4-3-1-2 schierando in attacco Giuseppe e Manuel De Luca. In difesa davanti a Contini confermati Pellizzer e Chiosa con Sala a sinistra e Poli a destra al posto di Sernicola. A centrocampo tutto confermato con Eramo, Paolucci e Settembrini mentre Schenetti agirà sulla trequarti.

Inizio in salita - L’inizio è di chiara marca amaranto. Dopo appena sei minuti Agazzi colpisce di testa su cross di Porcino ma Contini vola e compie una grandissima parata. Tre minuti più tardi però gli amaranto si portano in vantaggio con una ripartenza di Rocca che serve Marras. L’attaccante calcia e coglie il palo ma Murilo è il più lesto nella ribattuta ed insacca nella porta biancoceleste. L’Entella è colpita a freddo e al 21’ è Braken che sfrutta un assist di Murilo per trovare la rete del raddoppio.

Entella shock - I biancoceleste non trovano la reazione giusta e i padroni di casa sfruttano a pieno gli spazi che concede la squadra di Boscaglia. Per fortuna dei chiavaresi c’è Contini in porta che salva tutto in uscita su Braken, servito col contagiri da Marras. Al 40’ Braken scatta in netto fuorigioco, entra in area e viene agganciato da Contini. Rapuano assegna il rigore e dal dischetto Rocca non sbaglia. Nel finale di tempo, Settembrini entra in area di rigore e viene atterrato da Boben. Anche in questo caso Rapuano non ha dubbi e fischia la massima punizione che Schenetti trasforma.

Poli la riapre - La ripresa si apre con Mazzitelli in campo per Eramo e dopo sette minuti lo stesso centrocampista calcia a giro dal limite dell’area con il pallone che sbatte sulla traversa della porta di Plizzari. Il Livorno prova a reagire e la partita diventa combattuta su ogni pallone. Al 24’ ci prova la squadra di casa in due occasioni con Murilo ma l’attaccante non inquadra lo specchio della porta. Al 32’ Poli riapre ulteriormente il match sbucando all’interno dell’area di rigore in seguito ad un corner, superando Plizzari con un una conclusione potente e angolata.

Succede di tutto - La partita diventa incandescente con Marras in area di rigore viene stoppato da Pellizzer. Il pallone arriva a Rocca che calcia a giro mettendo sul fondo di un soffio. I Diavoli Neri chiudono il Livorno nella propria metà campo e sfiorano il pareggio con Beppe De Luca che calcia al volo dall’interno dell’area ma Plizzari salva tutto. Gol solo rimandato perchè la Zanzara calcia in girata dall’interno dell’area e supera Plizzari. Nel recupero però la beffa finale con Marras che in area di rigore trova il varco giusto per superare Contini. In campo succede di tutto con Schenetti espulso e dalla panchina invece hanno guadagnato la via degli spogliatoi Di Gennaro e Settembrini. Partita finita? Neanche per sogno, nel recupero Pellizzer scatta sul filo del fuorigioco, attende l’uscita di Plizzari e lo supera con un colpo di testa.