Il club giapponese del Bellmare in visita a Chiavari

 di Leandro Malatesta  articolo letto 82 volte
Il club giapponese del Bellmare in visita a Chiavari

Diceva Borges “Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare”. Giocando per paradossi probabilmente potrebbero essere state le parole del poeta argentino a spingere il club giapponese dello Shonan Bellmare (squadra che milita nella serie J. League 2) a far visita, nella persona del direttore generale, Sakamoto Koji quest'oggi a Chiavari per conoscere la città e soprattutto il club biancoceleste, come si apprende dal sito ufficiale Entella.it.

Va ricordato che nel Bellmare ha giocato dal 1995 al 1998 Hidetoshi Nakata che tutti noi in Italia ricordiamo per aver vestito tra le altre le maglie di Perugia e Roma oltreché per il talento cristallino e purissimo. E sempre nel 1998 il club fornì ben quattro giocatori alla squadra nazionale che disputo' quell'anno i Mondiali in terra francese.

Infine il club verde-blu dello Shonan Bellmare deve il proprio nome ai termini latini bellus e mare ed è quindi inevitabile che questo eventuale e futuro sodalizio abbia come voce narrante la voce del mare capace di parlare una lingua che forse non sarà di facile interpretazione (a detta di Borges) ma che di sicuro è una voce capace di unire; sia essa quella "sottile" del Mar Ligure che quella "stentorea" dell'Oceano Pacifico.

In un mondo (compreso quello del calcio) che cambia in fretta e che richiede sinergie sempre nuove ecco che guardare oltre i propri confini può diventare sinonimo di una strategia vincente e lungimirante e per questo non rimane che dire: “Sayounara Koji - San”