B a 19 squadre, Jacobelli: "Motivazione surreale, non si è toccato il fondo dopo Italia-Svezia"

13.09.2018 13:53 di Redazione TuttoEntella Twitter:   articolo letto 91 volte
B a 19 squadre, Jacobelli: "Motivazione surreale, non si è toccato il fondo dopo Italia-Svezia"

Il direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli ha parlato ai microfoni di RMC Sport della sentenza del CONI che ha bocciato di fatto i ripescaggi confermando la B a 19 squadre:

"La motivazione è surreale. E' inaccettabile che si sia perso un mese e mezzo. Non sono nemmeno entrati nel merito. Il fatto che poi Frattini, presidente del collegio, abbia votato contro, è il segno della spaccatura che si è creata. Spero che le squadre interessate facciano ricorso al Tar, perché questo sistema va spazzato via. Non si può bloccare i campionati di C e D. Catania ad esempio si ritrova con squadra da B, soldi bloccati e ora rimane in C. Le regole sono cambiate in corsa, questo è il messaggio uscito fuori e ciò mina il sistema calcistico italiano. Ci saranno ora ricorsi e ingenti richieste di danni. Il problema è della Lega di Serie B, hanno deciso loro di ridurre il numero di squadre, quando sapevano bene qual è la procedura. Il rispetto delle regole va ribadito. Il problema del calcio nazionale è la sua organizzazione. Non si è toccato il fondo dopo Italia-Svezia".