Boscaglia: "Eravamo convinti di farcela, premiati i nostri sforzi"

21.05.2019 10:19 di Redazione TuttoEntella Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Boscaglia: "Eravamo convinti di farcela, premiati i nostri sforzi"

Lunga intervista concessa da mister Roberto Boscaglia ai colleghi di TuttoB.com. Il tecnico biancoceleste ha raccontato le emozioni per il ritorno in Serie B arrivato all'ultimo minuto dell'ultima partita di campionato contro la Carrarese:

"Sì, molto sofferta per tutto quello che ci è successo e considerato da dove siamo partiti, ma strameritata. Siamo stati primi dall'inizio del campionato e anche dopo il sorpasso del Piacenza non ci siamo disuniti, realizzando una grandissima impresa. Se ho creduto di non farcela? Mai! Dopo la gara del 'Garilli' ci siamo guardati negli occhi e ci siamo ripromessi di vincere le due partite restanti, sapendo che avremmo dovuto confidare anche nei risultati degli altri campi. Malgrado tutto, eravamo convinti di farcela, e alla fine i nostri sforzi sono stati premiati". 

Il presidente ha detto che ci siamo ripresi quello che ci spettava in estate? Sì, perchè quello che è successo all'Entella non dovrebbe succedere più, invece vedo che si sta ripetendo. In altri termini, se nell'estate delle polemiche la decisione di riammettere la Virtus in B, decretata dal Collegio di Garanzia, non è stata ottemperata, adesso sono accadute cose ancora più assurde: la retrocessione del Palermo con sentenza del Tfn giunta due giorni dopo la fine del campionato e che ha impedito ai rosanero di partecipare ai playoff conquistati sul campo, ma soprattutto la cancellazione con un colpo di mano dei playout, a scapito del Foggia. Se non cambiano i vertici, difficilmente cambierà qualcosa. Non è tollerabile modificare le regole in corsa. Ma tutti stanno zitti".