La società: "Entella vittima di una grave e inspiegabile ingiustizia, parteciperemo alla C a testa alta"

07.11.2018 18:38 di Redazione TuttoEntella Twitter:   articolo letto 362 volte
Fonte: entella.it
La società: "Entella vittima di una grave e inspiegabile ingiustizia, parteciperemo alla C a testa alta"

L’ordinanza emessa oggi dal Tar del Lazio evidenzia, ancora una volta, come l’Entella abbia il diritto di giocare in serie B. Si legge nel documento che questo non può avvenire perché il campionato è già troppo avanzato e la riammissione necessità di determinazioni che la Figc non ha ancora voluto assumere.
L’ennesima beffa tenuto conto che la decisione del Consiglio di garanzia del Coni è datata 19 settembre.
Per questo continueremo la nostra battaglia in tutte le sedi opportune, nella certezza che l’Entella sia vittima di una grave e inspiegabile ingiustizia.
Parteciperemo al campionato di serie C a testa alta, orgogliosi dei nostri valori, di aver sempre rispettato le regole, di essere una mosca bianca in un sistema che reclama quei principi di legalità presi a calci in questa incredibile vicenda.
La Virtus Entella