Vinta la battaglia per il nome, Gozzi: "L'Entella siamo noi!"

Riceviamo dall'Ufficio Stampa della società biancoceleste e riportiamo in versione integrale
11.11.2015 17:35 di Redazione TuttoEntella  articolo letto 847 volte
Vinta la battaglia per il nome, Gozzi: "L'Entella siamo noi!"

La Virtus Entella ha vinto la battaglia per il nome. Dopo alcuni anni di giudizio la sezione specializzata in materia di impresa del tribunale di Genova ha respinto totalmente ogni pretesa sull'utilizzo esclusivo del nome Entella avanzata da Mauro Chiarelli presidente dell'associazione sportiva dilettantistica Ac Entella Chiavari 1914 nata dopo il fallimento della società. Il tribunale genovese ha anche pesantemente sanzionato Chiarelli in punto spese legali. 

“Dall'inizio del giudizio non ho mai avuto dubbi – spiega l'avvocato Ettore Chiti che ha rappresentato la Virtus Entella ottenendo una sentenza destinata a fare giurisprudenza a livello nazionale - sulla totale infondatezza delle pretese della parte attrice e sul fatto che la società da me assistita avesse pieno diritto di utilizzare liberamente e senza limiti il nome Entella. La gloriosa tradizione dello storico club calcistico chiavarese non è di proprietà di nessuno, se non di chi con i risultati sportivi sa onorarla”. 

La società biancoceleste continuerà per il momento a chiamarsi Virtus Entella (potrebbe tornare ad essere denominata Entella), rappresentando però in toto per fama nazionale e risultati il sodalizio che già in passato si era distinto raggiungendo eccellenti livelli. 

“L'Entella siamo noi! Pensate che una squadra di Terza Categoria non voleva neppure farci festeggiare il Centenario – sottolinea il presidente della Virtus Entella Antonio Gozzi – Arroganza o insipienza? D'ora in avanti non ci saranno più dubbi e nessuno potrà limitarci nell'uso del nostro nome”.