Aglietti: "Partita non semplice, abbiamo concesso poco e giocato bene"

16.01.2021 16:30 di Redazione TuttoEntella Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Aglietti: "Partita non semplice, abbiamo concesso poco e giocato bene"

Al termine del match contro l'Entella, il tecnico del Chievo Alfredo Aglietti ha commentato ai microfoni dei canali ufficiali del club:

Mister, una delle prestazioni più belle della sua squadra che ha dominato in lungo e in largo eccetto gli ultimi minuti.
“Tra l’altro in una partita non semplice, perché loro si chiudevano bene per poi ripartire in contropiede. Noi siamo stati bravi, perché abbiamo concesso poco e giocato bene sul piano tecnico con pazienza e lucidità. Non era facile sbloccare la partita, perché loro erano in 10 davanti alla loro area. Siamo stati sempre lucidi, sapendo quello che volevamo fare. L’uno-due dell’inizio del secondo tempo ci ha un po’ rasserenati, perché nel primo avevamo difficoltà a trovare varchi. Potevamo andare sul 3-0, l’unica pecca di oggi è stata non chiudere la partita definitivamente. Bisognava segnare il 3-0, le partite in Serie B sono sempre facili da riaprire. Oggi però, a parte il gol subito, abbiamo sempre dominato la gara”.

Quando l’Entella ha segnato, la sua squadra si è disimpegnata bene pur nella sofferenza.
“Non abbiamo corso grandi rischi di pareggiare, ma un conto è gestire 2-0 e un altro è farlo con il minimo vantaggio. Eravamo un po’ stanchi, ci è venuto il braccino corto e abbiamo fatto più fatica a ripartire, ma oggi sono stati tre punti importanti per la classifica e per il morale. Veniamo da una serie di risultati positivi, era importante dare seguito alla vittoria di Cremona. Siamo in una una buona posizione e i ragazzi si divertono a giocare questo tipo di calcio”.

E’ stata la miglior partita di Ciciretti nelle due fasi di gioco?
“Sono d’accordo, oggi ha fatto la miglior partita da quando è arrivato. Anche nel primo tempo ha fatto diverse giocate importanti, dando una mano anche in fase di non possesso. Conosciamo il valore di Ciciretti, l’abbiamo preso per questo. Dopo il gol di Pisa forse gli è scattato qualcosa e mi aspetto da lui ancora di più, perché un giocatore con le sue qualità può fare la differenza a sbloccare gare come questa”.

De Luca finalmente si è sbloccato, dopo diverse prestazioni positive.
“Glie l’ho detto che avrebbe segnato, perché era l’ex della partita. Per un attaccante il gol è la migliore medicina, credo che sia un’iniezione importante di fiducia per lui. Anche nel primo tempo ci era andato vicino, con il colpo di testa e la girata che aveva fatto. Alla fine, ha completato l’opera nel secondo tempo ed è importante che si sia sbloccato anche lui”.

Viviani ha sostituito al meglio Palmiero, mentre Bertagnoli ha corso per 4 e sfiorato il gol.
“Sono ragazzi che hanno valori sia calcistici che umani. Sono molto contento di questo. Viviani è un giocatore importante, che sta migliorando e che se vuole può togliersi soddisfazioni importanti in carriera. Lo stesso vale per Bertagnoli, che può giocare in più ruoli e che fa la differenza ogni volta che entra in campo. L’atteggiamento deve essere questo da parte di tutti, questa è la prima di una serie di gare ravvicinate. So che posso contare su questi ragazzi e la dimostrazione è stata oggi. Ci sono altri ragazzi interessanti, che avranno presto la loro possibilità”.