Muzzi: "Vorrei un Empoli più operaio e meno 'tacco e punta'"

14.12.2019 17:50 di Redazione TuttoEntella Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Muzzi: "Vorrei un Empoli più operaio e meno 'tacco e punta'"

Dopo la sconfitta sul campo dell'Entella, il tecnico dell'Empoli Roberto Muzzi ha commentato in conferenza stampa:

"La prestazione non mi è piaciuta, ma soprattutto l'atteggiamento. Quando ci manca quella cattiveria e quello che è c'è stato sabato, stiamo parlando del niente. L'Entella ha fatto poco per vincere. Non siamo stati aggressivi, non abbiamo fatto la partita. Dispiace perchè dopo sabato sembrava che avessimo intrapreso la strada giusta e invece c'è ancora tanto da lavorare. Vorrei un Empoli più operaio e meno 'tacco e punta'"

Il campo sintetico?
"Qualche difficoltà ce l’ha data anche il campo. Non è però una scusa. Non mi è piaciuto l’atteggiamento. Non è il mio spirito. Sono uno che combatte e voglio farlo fino all’ultimo. La colpa è mia che ancora non ho trasmesso questa cattiveria, fra virgolette, durante la settimana e lavorerò su questo".

L'espulsione di Balkovec?
"Credo sia il nervosismo. L'arbitro non ci ha dato un rigore però gliel'ho detto: come sbagliamo noi, sbaglia anche l'arbitro".