Anche il Venezia sbanca il Comunale: Forte e Ceccaroni stendono (0-2) l'Entella

14.11.2020 16:53 di Redazione TuttoEntella Twitter:    Vedi letture
© foto di Luca Sanguinetti
Anche il Venezia sbanca il Comunale: Forte e Ceccaroni stendono (0-2) l'Entella

Seconda sconfitta di fila al Comunale. I Diavoli Neri non riescono ancora a trovare il primo acuto in campionato e vengono battuti 2-0 dal Venezia con la posizione in classifica che inizia ad essere pesante.

Mazzocco in regia - Mister Bruno Tedino si affida alla difesa a tre formata da Pellizzer, Poli e Chiosa mentre De Col e Currarino percorreranno le corsie esterne. A centrocampo non c’è lo squalificato Andrea Paolucci, al suo posto al fianco di Brescianini c’è Mazzocco. In attacco Brunori fa coppia con Beppe De Luca mentre Morosini ha il compito di agire fra le linee.

Partenza sprint - I Diavoli Neri partono forte con un colpo di testa di Brescianini all’intero dell’area di rigore che chiama Lezzerini al miracolo in tuffo. Sulla ribattuta c’è De Col che mette in rete ma la posizione dell’esterno biancoceleste è giudicata irregolare da Camplone. La risposta veneta arriva all’undicesimo con un calcio di punizione di Aramu, con deviazione della barriera, che si spegna di un soffio sul fondo. Al quarto d’ora è ancora Aramu e scaldare i guantoni di Borra ma la conclusione dell’ex biancoceleste viene neutralizzata a terra. Sul ribaltamento di fronte ci prova Brunori con una conclusione a giro dal vertice sinistro dell’area con il pallone che scavalca Lezzerini ma non scende a dovere e termina alto sopra la traversa.

Meno occasioni - Le occasioni calano col passare dei minuti complice il fatto che le due squadre riescono a chiudere bene i varchi nelle rispettive retroguardia. Ci provano gli ospiti al 40’ con una punizione di Aramu che si infrange sulla barriera mentre sul capovolgimento di fronte è Beppe De Luca che si libera per il traversone ma Mazzocchi di testa anticipa anche il proprio portiere Lezzerini che aveva accennato un’uscita.

La sblocca Forte - La ripresa si apre con il vantaggio del Venezia con Ceccaroni che effettua una torre per Forte, abile da pochi passi a battere Borra. Al decimo lo stesso portiere biancoceleste è bravissimo respingere una conclusione potente di Felicioli. I Diavoli Neri subiscono il colpo e al 12’ è Aramu che prova la conclusione dall’interno dell’area. Borra a terra può neutralizzare. Al 21’ De Luca scatta sul filo del fuorigioco su assist di Mancosu e calcia in diagonale ma Lezzerini respinge.

Ceccaroni punisce - Il raddoppio arriva alla mezzora di gioco sempre su calcio d’angolo. Aramu dalla bandierina pennella un pallone preciso per lo stacco di Ceccaroni. Il suo colpo di testa ravvicinato si insacca nella porta difesa da Borra. Il Venezia sfiora il tris nei minuti finali con Taugourdeau ma la sua punizione tesa verso la porta dal lato corto sinistro dell’area di rigore viene respinta da Borra. Nel recupero gli ospiti vanno ancora vicini al gol con una girata volante di Capello che si spegne sul fondo.