L'Entella in dieci crolla contro il Lecce: Manita salentina (1-5) al Comunale

08.11.2020 22:51 di Redazione TuttoEntella Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
L'Entella in dieci crolla contro il Lecce: Manita salentina (1-5) al Comunale

Pesante sconfitta per l'Entella. I Diavoli Neri escono sconfitti dal Comunale 5-1 contro il Lecce dopo due buoni pareggi ottenuti a Frosinone e a Brescia.

De Luca dal primo minuto - Mister Bruno Tedino conferma il 3-5-2 con il terzetto formato da Pellizzer, Poli e Chiosa a protezione della porta di Borra. A centrocampo c’è Paolucci con Crimi e Mazzocco ai lati mentre gli esterni sono De Col e Currarino. In attacco Beppe De Luca confermato dal primo minuto dopo il gol contro il Brescia. Al suo fianco Petrovic.

Doccia fredda con Coda - La partenza è tutta dei Diavoli Neri con Crimi che trova un tunnel a Coda con il pallone che arriva a Currarino. L’esterno va al cross ma Meccariello respinge con ottima scelta di tempo. Due minuti più tardi è ancora Entella con De Luca che, dopo aver saltato due avversari, conclude con la punta del piede mettendo di un soffio sul fondo. Al 22’ ci prova Petrovic ma la sua conclusione si perde alta di pochissimo. Al 38’ per ecco che arriva la beffa alla prima azione del Lecce con Stepinski che trova la respinta di Stepinski, sulla ribattuta c’è Marco Mancosu che serve Coda, abile ad insaccare da pochi passi.

Botta e risposta - La ripresa si apre con il raddoppio salentino. Marco Mancosu guida una ripartenza e serve Henderson davanti a Borra. Per l’esterno è un gioco da ragazzi superare Borra. I Diavoli Neri però tornano subito in partita con Currarino che pennella un pallone per De Luca. La Zanzara colpisce di testa superando Gabriel. Al quinto Coda riceve da Marco Mancosu e colpisce verso Borra ma l’estremo difensore respinge con un gran riflesso.

Il Lecce dilaga - Succede davvero di tutto, dopo una rete annullata ai Diavoli Neri, il Lecce prende il largo per un tocco di mano di Paolucci in area: per il direttore di gara è rigore con espulsione al centrocampista biancoceleste. Dal dischetto Marco Mancosu cala il tris. I giallorossi prendono il largo e al 22’ Borra respinge una conclusione di Adjapong proprio sulla testa di Paganini che insacca il poker per la squadra di Corini. Nel finale Matteo Mancosu sfiora il gol della bandiera: l’attaccante biancoceleste riceve un cross di Morosini e fallisce di un soffio il colpo di testa. Nel finale i giallorossi arrotonando il punteggio con Stepinski.