Parità all'Arena Garibaldi: finisce 0-0 fra Pisa ed Entella

02.03.2019 22:26 di Andrea Piras Twitter:    Vedi letture
© foto di Tommaso Maschio
Parità all'Arena Garibaldi: finisce 0-0 fra Pisa ed Entella

Un punto molto importante. I Diavoli Neri escono indenni dall'Arena Garibaldi di Pisa chiudendo i novanta minuto a reti inviolate. La squadra di Roberto Boscaglia soffre specie nel primo tempo ma riesce comunque a mantenere l'imbattibilità al cospetto di una squadra in salute e che è costruita per ambizioni di alta classifica.

TUTTO CONFERMATO PER BOSCAGLIA - Nessuna novità per mister Boscaglia rispetto a quanto trapelato alla vigilia. In porta c'è Paroni con Belli e Crialese sulle corsie laterali mentre i centrali sono Pellizzer e Chiosa. A centrocampo spazio a Eramo, Paolucci e Nizzetto con Iocolano ad innescare le due punte Mota Carvalho e Caturano.

PISA PIU' PROPOSITIVO, PARONI SALVA - Il Pisa parte forte e dopo nove minuti Verna serve Lisi che calcia con il destro trovando l'opposizione di Paroni. Al 17' ancora il numero 1 biancoceleste salva la sua porta sulla botta a colpo sicuro di Pesenti su cross di Lisi. AL 27' ci prova l'Entella con un traversone velenoso in seguito ad un calcio d'angolo che non trova nessuna deviazione verso la porta di Gori. Al 38' Di Quinzio prova una conclusione dalla distanza ma il pallone viene deviato in corner.

IOCOLANO VICINO AL GOL - La ripresa inizia con l'Entella più propositiva: Caturano al quinto minuto viene cercato all'interno dell'area di rigore ma De Vitis lo anticipa con un colpo di testa. Cinque minuti più tardi ci prova Paolucci ma il suo suggerimento in area viene neutralizzato in uscita da Gori. Al 20' occasione per l'Entella con Iocolano ma sulla sua conclusione è bravo Gori a deviare in calcio d'angolo. Alla mezzora si fa vedere ancora il Pisa ma Izzillo non riesce ad arrivare sul pallone. A due dalla fine i nerazzurri rimangono in dieci uomini per un gomito alto di Marconi ai danni di Chiosa. Al 93' Di Quinzio riceve dalla bandierina ma la sua conclusione si spegne sopra la traversa.