Rimonta da primato: l'Entella batte (3-1) la Pistoiese e conquista la vetta solitaria

20.02.2019 16:18 di Andrea Piras Twitter:    Vedi letture
Rimonta da primato: l'Entella batte (3-1) la Pistoiese e conquista la vetta solitaria

L'Entella guarda tutti dall'alto. I ragazzi di Roberto Boscaglia hanno trovato un successo importantissimo fra le mura amiche imponendosi 3-1 in rimonta sulla Pistoiese nel recupero della quinta giornata. Con i tre punti conquistati oggi i biancocelesti hanno staccato il terzetto formato da Pro Vercelli, Arezzo e Piacenza e per la prima volta arrivano al turno successivo di campionato in vetta al girone.

CAMBI IN TUTTI I REPARTI - Tante novità in campo per mister Boscaglia che affida all'attacco a Mota Carvalho con Currarino e Iocolano alle spalle. A centrocampo dentro Icardi e Ardizzone per Nizzetto ed Eramo con Paolucci play basso. In porta spazio a Paroni con Belli e Crialese sulle corsie laterali e De Santis al posto dello squalificato Pellizzer al centro insieme a Chiosa.

OSPITI AVANTI ALLA PRIMA OCCASIONE - La prima occasione per l'Entella arriva al settimo minuto quando Mota Carvalho riceve da Belli e calcia di prima intenzione, Meli blocca in due tempi. All'undicesimo minuto Chiosa atterra Momenté in area di rigore, per il direttore di gara ci sono gli estremi per la massima punizione per la Pistoiese: dal dischetto Luperini non sbaglia. La reazione arriva al 19' con una conclusione dalla distanza di Icardi respinta da Dossena. Al 28' i Diavoli Neri sfiorano il pareggio con Icardi che sfrutta un cross di Crialese non raccolto da Currarino ma la sua conclusione con il mancino è completamente errata. Il primo tempo si conclude con Currarino che calcia dalla distanza mettendo sul fondo.

CHIOSA E MOTA CARVALHO FIRMANO LA RIMONTA - Il pareggio dell'Entella arriva dopo tre minuti del secondo tempo quando Chiosa, sugli sviluppi di un corner, ribatte in rete una respinta di Meli su conclusione di Belli. I biancocelesti hanno trovato fiducia e al quarto d'ora vanno vicini al 2-1 con un colpo di testa di De Santis con la sfera che si spegne di poco sul fondo. Al 23' Dossena atterra Iocolano sul secondo palo e per il direttore di gara ci sono gli estremi per il secondo rigore del match. Dagli undici metri Mota Carvalho non basta. La squadra di Boscaglia gioca con più disinvoltura e al 27' sfiora il tris con una conclusione al volo di Nizzetto su assist di Iocolano che termina sul fondo. Al 34' una sponda di Iocolano trova Adorjan all'interno dell'area. Il neo entrato serve Mota Carvalho che da pochi passi trova il gol che mette in ghiaccio la partita.