Borra: "Dobbiamo trarre insegnamento dagli errori di Trieste e pensare alla gara con il Chievo"

01.07.2020 11:00 di Redazione TuttoEntella Twitter:    Vedi letture
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana
Borra: "Dobbiamo trarre insegnamento dagli errori di Trieste e pensare alla gara con il Chievo"

Lunga intervista concessa a Entella Zone, il podcast ufficiale della società, per Daniele Borra. Il portiere biancoceleste ha raccontato il match di Trieste contro il Pordenone per poi soffermarsi sulle sue emozioni all'esordio in B:

"E' stata una gara particolare, molto tattica, sia noi che loro eravamo in campo con lo stesso modulo, e così contrapposte, era difficile trovare spazi e attaccare la profondità: nel primo tempo comunque abbiamo concesso poco, solo qualche lancio lungo, nella ripresa loro hanno trovato l'episodio del gol, noi abbiamo reagito anche bene ma siamo stati sfortunati. Però non dobbiamo pensarci più di tanto, dobbiamo solo trarre insegnamento degli errori commessi e pensare alla gara di venerdì con il Chievo, che è molto importante".

Il tuo esordio in B?
"Non ho avuto molto modo di pensare, entrare durante l'intervallo dà pochi margini, solo il tempo di prepararsi e fare quei cinque minuti di riscaldamento, ma è stato utile per non pensare troppo e concentrarsi subito sulla partita. E' stata un'emozione particolare, che ho inseguito tutto l'anno, sapevo che poteva arrivare questa occasione che mi era sfuggita a inizio anno quando Contini aveva preso il quinto giallo ma io ero infortunato. Sono contento sia arrivato il momento, ora devo solo continuare a fare quello che stavo facendo. L'infortunio è alle spalle, anche il periodo del Covid ha aiutato nella ripresa: nella sfortuna è andata bene, sono anche arrivato in buona forma".

Una frase o un consiglio di un tuo compagno più esperto?
"Tutti i ragazzi hanno cercato di incoraggiarmi. Paroni, che di esperienza ne ha, è stato fondamentale, mi ha saputo tranquillizzare con le giuste parole, ma anche Contini, prima della gara contro la Salernitana, mi ha scritto per incoraggiarmi: mi ha fatto piacere. A ogni modo testa al Chievo, proviamo a sfruttare il vantaggio di giocare in casa, vogliamo sicuramente portare i tre punti a casa per raggiungere la salvezza prima possibile